spacer
spacer
cronologia
copioni e regie tv
articoli di giornale
fotografie
convegni
Sipario Aperto
scene e costumi
Centro Studi
links utili
Centro Studi Franco Enriquez
info@enriquezlab.org
P.zza Giovanni da Sirolo, 1
60020 Sirolo(AN)
Tel. +39.071.9330572
Fax +39.071.9331036
Cell. +39.335.477618
spacer
PREMIO NAZIONALE FRANCO ENRIQUEZ 2022 CITTA' DI SIROLO

PREMIO NAZIONALE FRANCO ENRIQUEZ 2022 CITTA’ DI SIROLO XVIII^ edizione per un teatro, un’arte, una letteratura e una comunicazione di impegno sociale e civile - NOMINATION IN FASE DI DEFINIZIONE

PREMIO NAZIONALE FRANCO ENRIQUEZ CITTA' DI SIROLO

XVIII^ edizione

Il Centro Studi Franco Enriquez, da alcuni anni dedica la sua attenzione ai personaggi e agli avvenimenti che nella stagione, in modo particolare, si mettono in rilievo, unendo alle qualità artistiche l’impegno civile, che è stata una specifica connotazione del regista al cui nome sono intitolati i premi e di cui quest'anno ricorre il quarantunesimo dalla scomparsa. Quest'anno più che mai, a causa della pandemia che ci ha colpito e che sta condizionando la nostra vita, il teatro, il cinema, la letteratura, hanno un ruolo di primaria importanza nell' esplorare i terreni dell’esistenziale, della condizione umana, rispetto alla contingenza dell’oggi, ai temi civili. Questa è forse, anche storicamente, la vocazione più autentica di queste arti, il pericolo tuttavia è di divenire autoreferenziali, di chiudersi in una loro turris eburnea. Ma questi non sono tempi in cui possiamo permetterci questo rischio. La classe politica sta abdicando a quelli che dovrebbero essere i suoi compiti istituzionali sanciti dalla Costituzione che si vorrebbe da alcune parti sgretolare, impaniata com’è in mille discordie interne, affannata a rincorrere interessi particolari, sembra aver perso di vista il bene comune, i valori etici e civili che dopo l’eclissi del ventennio, sostennero la rinascita del paese e che saranno il centro di una rinascita. Sono passate oramai tre generazioni, e corriamo il rischio di dimenticarcene, e di considerare certe conquiste democratiche obsolete o scontate. Il diritto al lavoro (possibilmente non precario e non rischioso per la propria vita): l’amore per la terra, il paesaggio e l’ambiente che ci ospita; il senso del limite; il valore del coraggio e il rispetto delle regole; l’apertura alla conoscenza e all’incontro di culture e credenze diverse; la Costituzione della Repubblica; gli esempi di buon governo….. Sempre più spesso però sorgono iniziative che suppliscono alla colpevole inerzia, o distrazione, di quella classe politica. E ne sono state protagoniste molte delle forme d’arte sopra citate ma di più fra tutte il teatro, libero da vincoli ( il foll shakespeariano può permettersi di dire verità scomode, politicamente scorrette) e il teatro ha assunto qualche volta anche questa funzione di supplenza civile, un engagement che lo ricolloca nel quotidiano, nella cronaca, nella politica, intesa nel suo significato più alto. E questo è un segno consolante della sua vitalità, e una prova di quanto sia necessario. Queste riflessioni sono state il punto di partenza per la scelta da parte della giuria: fondamentali sono state le decisioni e i comportamenti di civiltà di molti artisti. Quelli che quest’anno saranno premiati sono l’avanguardia esemplificativa di una folta schiera, linfa per fortuna inesauribile di un mondo fatto da persone profonde e interiormente ricche di grandi valori. Un grazie al Presidente della Regione Marche, all’Assessore al Turismo e Cultura della Regione Marche, al Parco del Conero e al Sig. Sindaco del Comune di Sirolo Dott. Filippo Moschella e all'Assessore alla Cultura Dott.ssa Barbara Serrani e a tutta la Giunta Comunale per il loro appoggio e collaborazione, in questo anno così difficile una scelta coraggiosa a sostegno della cultura per una nuova ripartenza che eleva Sirolo alla ribalta nazionale.

Il Presidente

Del Centro Studi Franco Enriquez

M° Paolo Larici

 


CREDITS
built with Fastportal3 by FASTNET S.p.A.